India: donna uccisa perché non mette al mondo figli maschi

Condividi

 

uccisaNEW DELHI, 30 AGO – Una donna indiana di 28 anni e’ morta dopo essere stata costretta ad ingerire un potente veleno dal marito e dai parenti di questo, con l’accusa di “non essere capace di mettere al mondo un figlio maschio”.

La vicenda ha avuto per scenario il villaggio di Siya, nello stato di Madhya Pradesh (India centrale), dove la donna di nome Sadhna viveva con il marito, sposato 12 anni fa, e due figlie. (ANSA).

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -