Siria: da Istanbul l’opposizione chiede all’Occidente di attaccare Assad

erdogIstanbul, 24 ago. – La Coalizione Nazionale Siriana, principale cartello delle forze di opposizione, ha esplicitamente sollecitato la “comunita’ internazionale”, e in particolare l’Occidente e gli altri Paesi arabi, ad adottare “iniziative serie” alla luce del presunto attacco lealista con armi chimiche di tre giorni fa alla periferia est di Damasco, che a detta dei ribelli sarebbe costato centinaia di morti.

“Chiedo alla comunita’ internazionale di passare dalle parole alle azioni”, ha affermato il presidente dell’alleanza, Ahmad Jarba, durante una conferenza stampa a Istanbul, dove la Coalizione ha il proprio quartier generale. “Di parole ne abbiamo avute abbastanza, e adesso ci occorrono passi e azioni seri”, ha proseguito Jarba. Questi ha quindi osservato che gli Stati Uniti insieme a Gran Bretagna e Francia dovrebbero guidare un intervento diretto “serio”, con il sostegno dell’Onu, per fermare “la continua uccisione di siriani, con armi tanto tradizionali quanto chimiche”.
Finora, ha denunciato, la risposta del mondo all’operato del regime di Bashar al-Assad e’ stata invece una “vergogna”, giacche’ e’ rimasta ben lungi dal livello “etico e legale” che “il popolo siriano si aspetta”. .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -