Pescara come Kabul: niente maiale nella mensa scolastica

maial24 ago – PESCARA. Niente più bistecche di maiale sulle tavole delle mense delle scuole materne, elementari e degli asili nido comunali a partire da settembre. Bistecche, fettine e braciole sono state sostituite da pollo, tacchino, coniglio e carne bovina, in modo da coniugare una più corretta educazione alimentare con un menù che si adatta anche alle esigenze degli scolari di religione musulmana.

Il provvedimento è stato deciso dall’amministrazione guidata dal sindaco Luigi Albore Mascia che in questi giorni sta approntando il nuovo bando di gara per la fornitura di carni fresche, conservate e uova per l’anno scolastico 2013-2014 allo scopo di «venire incontro alle esigenze alimentari anche degli studenti di religione musulmana. che frequentano i nostri istituti». Unica eccezione resta il prosciutto crudo e cotto che continuerà a essere servito, come alternativa per quei bambini più restii alla carne. E non è tutto: dal prossimo anno scolastico tutta la carne bianca dovrà provenire rigorosamente da allevamenti abruzzesi e dovrà essere stata macellata sul territorio regionale, per poter avere un agevole controllo delle certificazioni. I termini per la presentazione delle offerte per partecipare alla gara per la fornitura di carni fresche alle scuole comunali scadono oggi. Si parte da un importo base pari a 199mila 250 euro e già domani ci sarà l’apertura delle buste per valutare le proposte e individuare la ditta che si aggiudicherà l’incarico e che dovrà prepararsi per la riapertura delle mense.

«Le mense scolastiche», spiega l’assessore alla Pubblica istruzione Roberto Renzetti, «sono un punto di forza della nostra amministrazione comunale. La dieta ad hoc è studiata per sostenere lo sviluppo dei nostri bambini e, peraltro, tenendo conto anche di specifiche esigenze alimentari dei ragazzi, dunque garantendo eventualmente la preparazione di pasti senza glutine, per i bambini affetti da celiachia, o eliminando alcuni ingredienti specifici in presenza di allergie alimentari. Un lavoro non indifferente se pensiamo che ogni anno attraverso le nostre mense somministriamo ben 523mila pasti in ogni anno scolastico».  […]

il centro



   

 

 

17 Commenti per “Pescara come Kabul: niente maiale nella mensa scolastica”

  1. RINALDO DI NINO

    ECCO UN ALTRO TRISTISSIMO E BRUTTISSIMO CASO DI INVADENZA ISLAMICA IN ITALIA
    FRA POCO LE NOSTRE AUTORITA’ PER PIACERE AI SIGNORI MUSSULMANI , DECIDERANNO DI APPLICARE SENZA BATTERE CIGLIO LA LORO SHARI’AH
    SI STA VERIFICANDO CIO’ CHE LA NOSTRA EROICA DR.SSA ORIANA FALLACI AVEVA PREVISTO CON I SUOI SCRITTI QUANTO AVEVA TENTATO DI PREAVVISARCI SUL PERICOLO DELL’ISLAM INVADENTE
    E SI STA ANCHE AVVERANDO CIO’ CHE IL PROF. PROSPERI HA SCRITTO NEL SUO OTTIMO LIBRO: LA CASA DELL’ISLAM
    CHISSA’ COSA NE PENSANO GLI ALLEVATORI DI SUINI ED AFFINI ???
    PER QUESTO RITENIAMO CHE LE SCELTE FATTE DAL SINDACO DI PESCARA SIANO DA CONDANNARE SENZA E SENZA MA IN QUANTO INACCETTABILI , INTOLLERABILI E PRIVE DI BUON SENSO E LOGICA
    INFATTI, I SIGNORINI SCOLARI MUSSULMANI AVREBBERO POTUTO SEMPLICEMENTE ESSERE INVITATI AD EVITARE DI MANGIARE BISTECCHE DI MAIALE VISTO CHE LA LORO DIETA ALIMENTARE
    RELIGIOSA LO VIETA, MANTENENDO PER TUTTI GLI ALTRI LE BISTECCHE DI MAIALE DI LORO EVENTUALE PREFERENZA
    ORMI CI STIAMO AVVIANDO RAPIDAMENTE ALLO STATO DELL’EURABIA COME PREVISTO DRAMMATICAMENTE DALLA CITATA NOSTRA VALOROSA ED EROICA DR.SSA ORIANA FALLACI
    CHE DIO CI SALVI DALLA PREPOTENZA ED ARROGANZA ISLAMICA CHE CON QUANTO SOPRA HA DIMOSTRATO ANCORA UNA VOLTA DI NON ESSERE ASSOLUTAMENTE PRONTO A CONVIVERE PACIFICAMENTE E SERENAMENTE CON NOI, CHECCHE’ NE DICA LA SIGNORA DR.SSA CECILE KYENGE
    CUNEO,LI 24 AGOSTO 2013
    RINALDO DI NINO

  2. la carne di maiale a me è stata data anche in dieta,da una dietologa.diciamo che siamo talmente predisposti ai mussulmani che si fa come meglio gli aggrada.niente in contrario agli extracomunitari,ho molti amici in tal senso,ma non rompono ponendo limiti.io a casa loro faccio come loro dicono e idem dovrebbe essere a casa nostra.recepito il concetto?non mettiamo scuse di situazioni alimentari per i “nostri”figli,cascate male.e questo mi dispiace .

  3. È’ veramente indecente questa decisione, fra qualche anno saranno loro a comandare

  4. Il maiale, per chi non lo sapesse e’ l’alimento più sano per i ragazzi. Ormai non ci sono più maiali grassi. Con la genetica si può’ ottenere un maiale magro con una carne sana e nutriente.

  5. Condivido pienamente con tutti voi fra non molto saremo costretti a fare le valige ed emigrare come i nostri nonni e nostri padri, purtroppo con questi politici di partiti multietnici che ti puoi aspettare? aggiungerei ma se a mio figlio piace il maiale perché non deve mangiarlo sono gli ospiti in questo caso ad adeguarsi alle nostre usanze il Sindaco di Pescara che andasse nei paesi musulmani poi ne riparliamo, ma mi faccia il piacere.

  6. Giuseppe Ummarino

    Quindi poi, coerentemente: abolire il presepe e l´albero di Natale, senno´il povero pupo musulmano si inquieta. Per non parlare della Pasqua e riti associati! Suggerito invece far acquisire agli istituti scolastici degli agnelli da far pascolare nel cortile della scuola per poi, al tempo stabilito dall´imam competente per zona, sgozzarli alla presenza, divertita e plaudente, di tutta la scolaresca.

    • poi insegnamo ai nostri bambini a sgozzare i cristiani come fanno quei fanatici di m. e tutti a riprendere le scene con i telefonini..fare una ricerca in youtube per i filmati relativi agli sgozzamenti.

  7. Che vergogna. I miei avi si stanno rivoltando nella tomba. Tanto valeva non andare in guerra per fare l’italia.

  8. MEGLIO COSI’, ALMENO RESTA PIU’ DA MANGIARE
    PER NOI, E SE NE ANDASSERO DI NUOVO A QUEL PAESE
    TUTTA STA GENTE STRANA! VIA, FUORI DALL’ITALIA,
    L’ITALIA AGLI ITALIANI E AI CRISTIANI!!

  9. Negare la carne di maiale dalle mense, a parte il fatto che ultimamente è stata molto rivalutata per le sue caratteristiche come CARNE BIANCA, è una grave offesa verso tutti i cristiani: perchè Gesù affermava che non è ciò che entra nella nostra bocca a contaminarci ma ciò che ne esce.
    Queste parole furono rivolte ai capi sacerdoti di allora. In quell’occasione i farisei e gli scribi asserirono che i discepoli di Gesù erano impuri perché non si lavavano le mani prima dei pasti, quindi per chiarire il punto disse loro: “Non ciò che entra nella bocca contamina l’uomo; ma ciò che esce dalla bocca, questo contamina l’uomo”. Quindi spiegò: “Le cose che escono dalla bocca vengono dal cuore, e queste cose contaminano l’uomo. Per esempio, dal cuore vengono malvagi ragionamenti, assassinii, adultèri, fornicazioni, furti, false testimonianze, bestemmie. Queste sono le cose che contaminano l’uomo; ma il prendere un pasto senza lavarsi le mani non contamina l’uomo”. Matteo 15:18-20.
    Praticamente gli stava facendo notare che le azioni malvage, immorali e impure sono precedute da inclinazioni del cuore malvage, immorali e impure. Dovevano sradicare e tenere fuori dal cuore qualsiasi tendenza a compiere tali cose perché sono queste che contaminano veramente l’uomo e non ciò che si mangia.

  10. Io invece proporrei un bel banco ambulante da installare accanto alla scuola con vendita diretta di panini con porchetta e tutti i derivati del maiale. Con dei bellissimi panini a prezzi popolari. E una volta la settimana un bel Maiale Day con assaggi gratuiti tutti a base di maiale.

  11. la mia religione impone che mia figlia mangi caviale e pasteggi a champagne almeno 3 volte a settimana! LO PRETENDO O METTO LE PUNTINE DA DISEGNO SULLA SEDIA DEL SINDACO!

  12. qualche giorno fa a Palermo, un mamma musulmana fa togliere il quadro della Madonna nella scuola elementare, adesso Pescara contro la carne di maiale.
    Ma queste persone si rendono conto che stanno discriminando i nostri figli cristiani? e poi sarebbero i bambini musulmani ad esserlo? E no, non mi risulta….Basta, basta con questo buonismo finto che fa male alla popolazione italiana.
    Noi siamo cresciuto con la carne di maiale, quindi questa è la nostra cultura e come tale, non va calpestata cosa che, negli ultimi tempi sta accadendo…Che tristezza, mi vergogno sempre più di essere italiana…
    P.s: un imam parlando dell’Inghilterra ha detto: che loro si fanno mantenere dagli europei, distruggeranno la cultura occidentale inserendo solo ed esclusivamente l’islam….

  13. l’unica soluzione alle guerre di religione è insegnare che non esiste nessun dio.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -