Cassazione: Dare della “battona” ad una escort é reato

cassaz24 ago – Dare della “battona” a una escort é un reato – quello di ingiuria – e se accade in pubblico scattano le aggravanti. E’ quanto afferma la Cassazione nelle motivazioni della sentenza con cui alcuni mesi fa ha confermato la condanna di un imprenditore che nell’ottobre 2010 aveva insultato un’accompagnatrice 40/enne a una festa in una villa a Roma, all’Olgiata. Lo rende noto l’avvocato Gianluca Arrighi, legale della donna.

L’uomo era stato condannato a mille euro di multa dal giudice di pace penale e al risarcimento dei danni in sede civile. “L’espressione ‘battona’ proferita dall’imputato è lesiva dell’onore della querelante – scrivono i giudici – a nulla rilevando la circostanza, peraltro ammessa dalla stessa persona offesa, dell’effettivo esercizio da parte di quest’ultima del lavoro di escort e accompagnatrice”.

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Cassazione: Dare della “battona” ad una escort é reato”

  1. … allora chiamare giudice una persona sarebbe, oggi, ancora più grave, od Onorevole (ancora peggio) o arbitro, oppure Don … se una è una zoccola come la vuoi chiamare … immacolata! I giudici di pace! che anime tormentate! da sputare sentenze alla meno peggio … il meretricio, cioè fare la puttana è legale o no? allora chiamiamola Signora Puttana! contenti voi …

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -