Calderoli vuota il sacco: nomi e cognomi dei padri del Porcellum

calderoli24 ago – La legge nacque da un ricatto di Follini e dell’Udc (Casini). Fini volle le liste bloccate. Il premio di maggioranza, uguale alla Camera e al Senato, per garantire la governabilità, fu voluto da Berlusconi.

Se i Ds non avessero voluto, quel provvedimento non sarebbe passato. Il prersidente Ciampi, malgrado fosse stato avvertito, firmò.

 

Condividi l'articolo

 



   

3 Commenti per “Calderoli vuota il sacco: nomi e cognomi dei padri del Porcellum”

  1. E cosa hanno fatto i leghisti? Hanno lasciato passare il provvedimento più liberticida della storia d’iTaglia senza muovere un dito. Mai mettere a rischio lo sgabello a cui si è imbullonati, vero patrioti indipendentisti padani?

  2. Lui poteva rifiutarsi di presentare e far approvare il porcellum, inoltre lui stesso la definita tale subito dopo. Alla stregua degli altri si assuma coerentemente le sue responsabilità.

  3. era ora che calderoli parlasse e mettesse a tacere le malelingue.
    GRANDE CALDEROLIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -