Mendicante romena derubata e picchiata da connazionali

amb22 ago. – Botte per il posto dove chiedere l’elemosina. E’ successo a Terni, dove una 39enne romena e’ stata arrestata e un connazionale coetaneo denunciato per i reati di tentata rapina continuata e lesioni ai danni di una 25enne, anche lei romena.

Il “posto di lavoro” conteso e’ un semaforo in via Di Vittorio. E’ stata proprio la piu’ giovane a telefonare ieri al 113 per denunciare l’aggressione da parte della connazionale che, dopo averle intimato insieme all’uomo di abbandonare il posto o consegnare le elemosine, l’ha aggredita cercando di strapparle i soldi, una trentina di euro.

Sul posto e’ intervenuta una volante della polizia che ha fermato le due donne, l’uomo invece e’ riuscito a dileguarsi, anche se e’ stato identificato dagli agenti, in seguito agli accertamenti. La 39enne e’ finita in manette e rinchiusa al carcere femminile di Perugia. La vittima, in passato espulsa dal territorio nazionale, e’ stata medicata al pronto soccorso, dove le sono state diagnosticate delle lesioni guaribili in 5 giorni. La ragazza ha dichiarato di subire da almeno 10 giorni le quotidiane rapine dei due connazionali.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -