Immigrati, Kyenge: sull’accoglienza l’Italia deve migliorare

kyenge

22 ago – ”In materia di immigrazione in questi giorni abbiamo parlato della collaborazione con l’Europa ma non dobbiamo dimenticare che internamente al nostro paese dobbiamo affrontare altri tipi di problemi che non sono tutti rivolti verso l’Europa. Noi abbiamo un problema interno per quanto riguarda l’immigrazione. Un problema che deve essere affrontato con altri strumenti. Con un approccio non solo rivolto alla sicurezza ma anche all’accoglienza, dobbiamo migliorare i nostri sistemi” . Non e’ un problema solo europeo ma anche nazionale”.

Lo ha spiegato il Ministro per l’Integrazione, Cecile Kyenge, ospite questa mattina a Prima di Tutto, in onda su Radio 1. ”L’Europa – ha osservato affrontando il tema immigrazione – deve gestire l’emergenza , l’Italia deve pensare all’accoglienza. C’e’ un problema legato all’identificazione e all’applicazione della convenzione di Dublino. Io sono arrivata da tre mesi, la convenzione di Dublino doveva essere portata avanti dai Governi precedenti ma non e’ stato fatto”, ha concluso.



   

 

 

5 Commenti per “Immigrati, Kyenge: sull’accoglienza l’Italia deve migliorare”

  1. …Non è un problema solo Europeo ma anche Nazionale….
    Il fatto è che il problemA lo abbiamo solo noi signora!!!
    Cosa vuole che stendiamo dei tappeti rossi per farli stare meglio? E per meglio, si intende: NON FARE UNA BEATA MAZZA!!!
    mA CHE IMPARASSERO A ZAPPARE LA TERRA E A CIVILIZZARSI!!!
    E lei che fa tanto la spocchiosa, essendo medico, perchè non torna in Africa ad aiutare la sua popolazione?

  2. dia il buon esempio, ne prenda qualcuno sotto il suo tetto. ahahahahaha

  3. Qui la cosa e’ seria…la kienge non e’ in grado di fare una buona politica della immigrazione. Spero che se ne vada al piu’ presto prima che che si degeneri!!

  4. portali a CASA TUA Kyenge, ammesso ne abbia una

  5. Certamente ciò che fa la la ministra Kienge è deplorevole, ma lei che non è italiana se ne può lavar le mani e comunque funge solo da paravento, poichè i veri responsabili di questa invasione stanno nei piani alti della politica nazionale ed internazionale. In Italia in primis c’è il capo dello stato “quasi re”, l’attuale primo ministro “barzel-letta”, il buon Amato “topo”, la ministra degli esteri “chi l’ha votata?”, i capi sinistrossi internazionalisti & buonisti “prima comunisti” e per ultimo il nostro bene amato papa che celebra la messa per i mussulmani. La lista sarebbe lunga ma potrebbe diventare noiosa. Voglio solo aggiungere un dato storico; il primo ideatore della PANEUROPA fu il rosacroce e moravo COMENIUS che mise le base del primo achetipo di costruzione europea la quale prevedeva l’eliminazione del papato e di conseguenza del cattolicesimo, stessi obbiettivi della rivoluzione francese ed invasione napoleonica dell’Italia.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -