Venezia, lo Stato chiede a Calatrava 3,8 milioni di danni

calatrava

VENEZIA, 21 AGO – È stata notificata all’architetto catalano Santiago Calatrava la citazione in giudizio per 3,8 milioni di euro di danni all’Erario italiano relativi alle pecche e ai «macroscopici errori» nella progettazione del Ponte della Costituzione a Venezia, inaugurato nel 2008.

Dopo due tentativi andati a vuoto – stando a quanto riferisce oggi «La Nuova Venezia» – al terzo la citazione per il processo che inizierà il 13 novembre prossimo è stata regolarmente consegnata all’archistar.

Il processo inizierà il 13 novembre. In precedenza altri due tentativi di notifica all’archistar erano andati a vuoto. I 3,8 mln sono la somma che la Corte dei Conti del Veneto ha calcolato per i danni direttamente imputabili alle carenze progettuali.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -