Allarme tubercolosi in Gran Bretagna, 40% dei casi a Londra

tbc21 ago – E’ sempre allarme in Gran Bretagna, e in particolare a Londra, per la tubercolosi, con il numero di casi tra i piu’ alti del continente. Lo rivela un rapporto dell’agenzia pubblica Public Health England, secondo cui entro due anni il paese avra’ il doppio di malati degli Usa. Il documento ha censito 8.750 casi nel 2012, in leggera diminuzione rispetto all’anno precedente ma ancora molti se paragonati al resto dell’Europa occidentale, dove solo il Portogallo ha tassi piu’ alti.

In particolare Londra, dove si concentra il 40% dei pazienti britannici, puo’ essere definita la ‘capitale’ europea di questa malattia. ”La Tb rimane un problema critico per la salute, specialmente a Londra e in aree della popolazione svantaggiate – spiega Paul Cosford, uno degli autori – siamo intenzionati a lavorare per una drastica riduzione del numero dei casi”. Per quanto riguarda l’Italia l’European center for Diseases Control (Ecdc) ha censito nel 2011, ultimo anno disponibile, meno di 10 casi ogni 100mila abitanti, corrispondente a circa 5mila pazienti, e inferiore alla media europea che e’ 14,2.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -