Gran Bretagna: stagista Bank of America muore dopo 72 ore lavoro

bankLONDRA, 20 AGO – Uno stagista di 21 anni e’ morto a Londra dopo aver lavorato per 72 ore di fila. Moritz Erhardt, studente tedesco che stava facendo un tirocinio nella sede britannica di Bank of America, secondo l’Independent era affetto da epilessia.

Il suo decesso, di cui restano ancora da chiarire le circostanze, ha aperto pero’ un dibattito, soprattutto su internet, sugli stage nelle grandi banche che troppo spesso sottopongono gli aspiranti manager a massacranti orari di lavoro.

Euro, Europa, Eurocrati: Mostri al potere

«I “cattivi”, che cattivi lo sono eccome, sono individui che quando avevano 17 anni hanno smesso di andare in pizzeria e di fare l’aperitivo in piazzetta, e hanno iniziato a studiare come assassini». Gente che non sa neppure come ci si registra su Facebook, perché non ha avuto il tempo di imparare. Vite da robocop: sposati prima dei trent’anni, poco sesso e molti voli – non per le vacanze in Spagna, ma per i master a Francoforte, a Londra, e le cene coi chief executive officer dei colossi d’investimento. Fin dagli anni del college, tutti a lavorare a testa bassa in noiosissime banche o in studi legali, sette giorni su sette, con orari da collasso: col manager che li chiama in Corea appena atterrati, dopo 18 ore di aereo, e gli chiede di scrivere, in appena due ore, 20 pagine di analisi legale su una tipologia di equities. «Sbagliare di 6 minuti la spedizione è il licenziamento lì su due piedi: ma loro non sbagliano, e hanno appena 25 anni».  []

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -