Ancora sbarchi: soccorsi a Porto Empedocle oltre 300 migranti

sbarchi20 ago –  Proseguono i viaggi di migranti verso le coste italiane. Lunedì notte, informa la Guardia Costiera, 336 persone sono state salvate a sud di Porto Empedocle da due motovedette della Guardia Costiera e da un mezzo navale della Guardia di Finanza.

Quest’ultimo ha intercettato il barcone, alla deriva a circa 12 miglia dalla costa. Tra loro 64 donne e un neonato, tutti di nazionalità eritrea. Sempre lunedì notte, sul litorale di Ognina (Siracusa), a seguito della segnalazione di un cittadino, i militari della Capitaneria di porto hanno individuato a terra circa 67 persone, tra cui 8 minori. I migranti, che hanno detto di essere siriani e pakistani, hanno dichiarato di essere giunti in Italia dopo aver viaggiato in mare per 10 giorni.

La nave della Marina Militare Foscari ha individuato, 50 miglia a Sud di Lampedusa, un barcone con 150 migranti a bordo. Sul posto sono intervenute tre motovedette della Guardia Costiera partite da Lampedusa, mentre la centrale operativa di Roma ha dirottato sul posto anche la nave mercantile City of Sidon, di bandiera panamense.

Nelle prime ore di martedì mattina il pattugliatore Comandante Foscari della Marina Militare in navigazione nel canale di Sicilia, ha avvistato un’imbarcazione di legno a sud dell’Isola di Lampedusa con a bordo 233 migranti tra cui donne e bambini.

”Accertate le precarie condizioni di galleggiabilità del natante – si legge in una nota della Marina – i naufraghi, ai quali sono stati somministrati generi di conforto e assistenza medica, sono stati imbarcati a bordo del pattugliatore della Marina Militare e sulle motovedette della Capitaneria di Porto intervenute in concorso alle operazioni di trasbordo”. I mezzi della Marina Militare hanno poi ripreso la navigazione verso le coste italiane.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -