Altre 633 persone sbarcate stanotte. La soluzione? Profughi si, clandestini no!

profughiROMA, 20 AGO – Non si arresta l’ondata di sbarchi verso le coste siciliane: altri 400 profughi circa sono approdati in nottata in due riprese, mentre un terzo barcone con 233 persone intercettato al largo di Lampedusa è stato soccorso dalle motovedette della Guardia costiera e da una nave della Marina militare. Il gruppo più consistente è di 336 persone, tra i quali 64 donne e un neonato, e’ stato soccorso al largo di Porto Empedocle (Agrigento). Nel secondo barcone, con 67 persone, anche 8 minori.

Bisongna trovare una soluzione. La più percorribile è quella di accogliere i profughi e respingere i clandestini che arrivano da Paesi dove non ci sono condizioni tali da far configurare la condizione di profugo.

Un conto sono coloro che vengono per invaderci, islamizzarci e delinquere, altro conto chi fugge dalle guerre.

Occorre quindi fare un netto distinguo, ci vuole una mappatura dei Paesi di provenienza affinché si possa accogliere i profughi nel pieno rispetto dei Diritti Umani e respingere nel pieno Diritto Costituzionale i clandestini.

Armando Manocchia

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Altre 633 persone sbarcate stanotte. La soluzione? Profughi si, clandestini no!”

  1. vallo a dire a kyenge e boldrini

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -