La UE ordina all’Italia: riformare il catasto, tasse sugli immobili

squalo

16 ago – Per la Commissione Ue ”le stime sul Pil non cambiano quanto richiesto all’Italia né la raccomandazione di spostare il peso fiscale dal lavoro al capitale, alle proprietà immobiliari e ai consumi”. Lo ha detto la portavoce di Olli Rehn, affermando che Bruxelles non entra nel dibattito sulla revisione dell’Imu ma ricordando che le raccomandazioni indicano che ”l’Italia deve fare la riforma del catasto in modo da allineare la base imponibile delle proprietà immobiliari ai valori di mercato”.

Ecco come ci fregheranno su catasto, Imu e Irpef per aiutare le banche

”La questione chiave in Italia – spiegano – resta quella di liberare il potenziale di crescita. Per questo le riforme economiche indicate nelle Raccomandazioni sono così importanti, compreso lo spostamento del peso delle tasse dal lavoro ai consumi, al capitale e alle proprietà immobiliari”. Inoltre si ricorda che nelle raccomandazioni, ”approvate da tutti, Italia compresa” nel vertice di giugno, il nostro Paese ”deve ridurre le esenzioni e le aliquote ridotte dell’Iva ed abbassare le imposte dirette”. (ANSA).

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -