Nuove constatazioni amichevoli: 3 romeni, dopo tamponamento lo hanno massacrato di botte

POLIZIA cee635145ad7a438ae066c6b737ab964_XLRoma, 8 AGOSTO 2013 – Automobilista massacrato di botte da tre romeni ubriachi dopo che questi lo avevano tamponato: è accaduto la notte tra il 6 e il 7 agosto in via Giorgio Perlasca, zona Prenestino. La macchina sulla quale viaggiava il trio di stranieri ad elevata velocità è finita addosso a quella della vittima, proveniente in senso opposto. Il guidatore tamponato ha provato a chiamare i soccorsi ma il telefono gli è stato strappato di mano dai delinquenti, scesi nel frattempo dalla loro auto.

A quel punto è iniziata una bestiale aggressione da parte dei tre, talmente violenta da provocare al malcapitato la frattura della mandibola. Dopo avere massacrato di botte la vittima, i tre romeni l’hanno abbandonata agonizzante sul posto unitamente alla loro auto. Nel frattempo però qualcuno aveva avvisato il 113: la Sala Operativa della Questura ha quindi mandato in zona una Volante che è riuscita a rintracciare i criminali in fuga. Vistisi scoperti, i tre hanno cercato di scaricare la loro brutale violenza anche sui poliziotti ma gli è andata male e sono stati arrestati.

Tutti e tre sono risultati ubriachi, privi di patente e a carico di uno sono emersi anche precedenti di polizia. La vettura da loro usata invece, secondo gli archivi informatici è intestata a un loro connazionale, titolare – almeno sulla carta – di alcune centinaia di veicoli, fatto sul quale certamente si dovrà investigare.

Alessandro Pino

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -