Portato a Singapore l’oro di Deutsche Bank e JP Morgan

Condividi

 

oro6 ago –  Singapore nuova meta per le banche che vogliono mettere al sicuro le proprie riserve d’oro. Nel piccolo Stato, che lo scorso anno ha eliminato una tassa del 7% sugli investimenti nel mercato metalli preziosi, sono stati inaugurati due nuovi caveaux nei giorni scorsi nei quali possono essere stipate circa 50 tonnellate di oro e almeno 200 di argento. Uno dei due riconduce all’Anz, l’Australia & New Zealand Bank. L’istituto ha fatto anche sapere di aver intenzione di aprirne di nuovi anche in altre zone dell’Asia.

Altro nuovo oro custodito a Singapore è di proprietà di Ubs, che raggiunge quello già portato nello Stato dalla Deutsche Bank e da JP Morgan. Obiettivo quello di diventare un nuovo hub dell’oro mondiale, passando dal 2% al 15% la quota di lingotti in transito sul suolo nazionale.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -