L’ultima barzelletta sulla Giustizia Italiana: rendiamoci conto in mano a chi siamo

Condividi

 

cc26 ago – Un Maresciallo, in licenza straordinaria per convalescenza, viene denunciato per un fatto avvenuto in caserma. Dimostra che a quell’ora e quel giorno era a fare la spesa con la moglie. Confermato ciò da indagini, dal PM e dal GIP Militare con archiviazione, chiede in base alle leggi il risarcimento delle spese legali.

Sapete cosa risponde l’avvocatura della stato per non pagare? “Pur riconoscendo tutto essendo in licenza straordinaria di convalescenza in base alla normativa non vi sono rapporti istituzionali e pertanto nulla è dovuto.” Riporto integralmente: “Il suddetto, infatti, al momento dei fatti era in licenza straordinaria per gravi motivi di salute e gli alibi addotti, valorizzati dalla Procura o, comunque, posti a fondamento per la richiesta d’archiviazione, sono tali da escludere l’assolvimento degli obblighi istituzionali (presenza al supermercato all’ora del fatto.) La parcella, pur congrua, non può, a parere di questa Avvocatura essere liquidata”.

Questo che parla è un avvocato dello Stato. Rendiamoci conto in mano a chi stiamo e quale gente competente ci amministra. Allora che scatta? La denuncia per “abuso d’autorità” da parte del Comandante della Compagnia che ha coinvolto il maresciallo non potendolo fare con tutto quello che ne consegue. Intanto il maresciallo, che ha le palle quadrate, scusate l’espressione, ha presentato il riesame al Ministero della Difesa il cui ufficio preposto, all’atto della risposta dell’avvocatura, ha riso.Questa è la Giustizia cosiddetta Italiana.
Giovanni Giannattasio

Condividi l'articolo

 



   

10 Commenti per “L’ultima barzelletta sulla Giustizia Italiana: rendiamoci conto in mano a chi siamo”

  1. sono delle merde con le gambe

  2. si’ comunisti e voltafaccia,ok ma qualcuno li ha votati, visto che del cav. interessava con chi stava ,cosa faceva, che in questi ultimi 20 anni l’italia e’ affondata…..intanto quando c’era la dx col cav. io e qualche migliaio di italiani lavoravamo….

  3. Siamo nelle mani di una massa di incapaci e anche ladri ! DITTATURA COMUNISTA !

  4. Giacomo Rossi

    se fosse un immigrato clandestino , o un dipendente COOP riceverebbe immediatamente il rimborso.

  5. ci vuole un cambio totalitario, non ne veniamo fuori altrimenti

  6. Che animali !

  7. non siamo uno statosiamo una cloaca infettata dai burocrati, sindacalisti e comunisti!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -