Famiglia rom indagata per usura, sequestati beni per 800mila euro

usuraFrosinone, 6 ago –  – Quattro appartamenti a Sora, due Mercedes classe E e Classe C, una Wolksvagen Golf serie VI, un autocarro adibito a trasporto animali e somme depositate su conti correnti, è il tesoretto per un valore complessivo di circa 800 mila euro è stato sequestrato ad una famiglia rom di Sora, composta da padre 49 enne ed i figli (di 32 e 27 anni) già arrestati nel 2012 per usura, estorsione, rapina, minacce e lesioni al gestore di un distributore di benzina di Arce.

La loro vittima – un imprenditore che gestisce un distrubutore di carburanti – a fronte di un piccolo prestito era costretto a pagare interessi pari a 230% annuo rispetto alla somma ricevuta. L’uomo, minacciato, picchiato e rapinato anche della sua Mercedes poi restituitagli, era stato liberato dall’incubo dai militari che arrestarono i tre. Ma le indagini sono continuate ed avrebbero acclarato che la famiglia rom, pur non avendo alcun reddito dichiarato è riuscita ad accumulare l’ingente fortuna che, questa mattina, gli stessi militari su disposizione del tribunale di Cassino, hanno proceduto al sequestro preventivo sostenendolo provento di attività illecita.

Il sequestro è stato portato a termine dai carabinieri delle compagnie di Pontecorvo e Sora, coordinati dal comando provinciale di Frosinone.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -