Sosteneva i fratelli musulmani, premio Nobel Karman rispedita in Yemen

NOBELIL CAIRO, 4 AGO – Le autorita’ aeroportuali egiziane hanno negato l’accesso al premio Nobel per la pace, l’attivista dell’opposizione yemenita, Tawakul Karman, al Cairo, “per motivi di sicurezza”, riferiscono le stesse autorita’. L’agenzia Mena sostiene che è da “sottolineare il fatto” che Karman aveva espresso solidarieta’ ai sostenitori del deposto presidente Mohamed Morsi. Un portavoce della Fratellanza ha detto che l’attivista ha recentemente preso parte alle manifestazioni pro-Morsi al Cairo.

Secondo il sito web dei Fratelli Musulmani, potrebbe essere questa la “colpa” attribuita alla donna, che e’ stata riportata sullo stesso aereo con cui era atterrata al Cairo e rimandata nello Yemen.

La situazione di stallo politico in cui versa l’Egitto rischia di bloccare l’avvio della “road map” annunciata dall’esercito al momento della deposizione di Morsi, il 3 luglio scorso.

Intanto, nella giornata di oggi sono attese nuove manifestazioni di piazza al Cairo tra sostenitori e oppositori del deposto presidente Morsi.

Massima allerta tra le forze di sicurezza per il rischio di scontri e di incidenti, anche in vista della fine del mese sacro del Ramadan, previsto per mercoledi’ 7 agosto.

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Sosteneva i fratelli musulmani, premio Nobel Karman rispedita in Yemen”

  1. Hanno fatto bene, tornasse nello Yemen e non rompesse le scatole ai patrioti egiziani.

    e e

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -