Ribelli islamisti espugnano un vasto deposito armi a nord di Damasco

ribelli3 ago. – Dopo una notte e una mattinata di furibondi combattimenti con le truppe governative, milizie insurrezionali hanno espugnato un vasto deposito di armi e munizioni nei pressi di Qaldun, villaggio situato una cinquantina di chilometri a nord-est di Damasco, a ridosso della strategica autostrada che la collega ad Aleppo: lo hanno riferito fonti dell’Osservatorio Siriano per i Diritti Umani, organizzazione dell’opposizione in esilio con sede a Londra, secondo cui i ribelli si sono impadroniti tra l’altro di razzi anti-carro e di missili terra-terra ‘Grad’.

All’operazione hanno partecipato forze appartenenti a diverse formazioni jihadiste: il Fronte al-Nusra, Liwa al-Islam, il Battaglione al-Tawhid, Meghaweer e il Battaglione dei Martiri di Qalamon .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -