Lobby gay in azione contro al Russia

gay3 ago. – Boicottare la vodka russa, bandirne la vendita nei locali piu’ alla moda, per difendere i diritti di gay, lesbiche, bisessuali e transessuali. Gli attivisti di numerosi paesi occidentali hanno aderito a una campagna lanciata dallo scrittore Dan Savage per protestare contro la legge contro la propaganda gay di fronte ai minori varata in Russia il mese scorso.

Russia: promulgata la legge contro la propaganda gay ai minorenni

In pochi giorni decine di bar negli Stati Uniti hanno affisso cartelli in cui spiegano la ragione della scomparsa delle bottiglie dalla loro offerta. Con una lettera aperta pubblicata in questi giorni, la comunita’ Lgbt russa accoglie la protesta internazionale con entusiasmo, come “qualsiasi tentativo di far sapere alle autorita’ russe che leggi omofobe e disumane non passano come se niente fosse”. Savage ha lanciato l’hashtag #dumpStoli (da una delle marche piu’ famose di vodka russa, la Stolichnaya). La compagnia che produce la Stolichnaya in Lettonia, il Gruppo SPi si e’ affrettato ad aderire alla campagna esprimento solidarieta’ con la comunita’ gay. Altre voci hanno iniziato a chiedere che vengano boicottati i giochi olimpici di Sochi.



   

 

 

2 Commenti per “Lobby gay in azione contro al Russia”

  1. Dobbiamo essere riconoscente a Putin.

  2. ma cosa pretendnono? che ci trasformiamo tutti in omosessuali? Capisco i dititti sociali, ma fermiamoci qui per favore ed accettate serenamente la vostra condizione di diversamente maschi e diversamente femmine. Non é colpa di nessuno se la natura contempla anche queste situazioni.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -