Tar: Parma riaccenda l’inceneritore e il Comune paghi le spese

Condividi

 

parmaPARMA, 1 AGO – L’inceneritore di Parma può riaccendersi dopo lo stop del 3 luglio. Il Tar ha accolto l’istanza di sospensione di Iren Ambiente contro il Comune M5S di Pizzarotti che dichiarò irricevibile, inammissibile e improcedibile la certificazione di inizio attività della Spa che gestisce il termovalorizzatore, dichiarandosi incompetente in materia e rispedendo al mittente il documento che avrebbe dovuto dare il via alla combustione dei rifiuti. Comune anche condannato al pagamento delle spese.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -