Fermi tutti! Il Papa apre a gay e divorziati: “Chi sono io per giudicare?”

PAPA: MIO NO È AD OGNI LOBBY, NON GIUDICO SE UNO È GAY 

papa(ANSA) – La lobby gay non va bene, perché non vanno bene le lobby. Circa i gay ”io non giudico, se è una persona di buona volontà, chi sono io per giudicare?”. ”Non ho trovato carte d’identità di gay in Vaticano, dicono che ce ne sono, credo che si deve distinguere il fatto che è gay dal fatto che fa lobby”. Lo ha detto il Papa in volo da Rio a Roma.

Essere gay, ha aggiunto il Papa ”è una tendenza, il problema è la lobby, la lobby non va bene, quella gay, quella politica, quella massonica. E la ringrazio tanto per avermi fatto questa domanda”, ha concluso. La domanda riguardava mons. Ricca e la lobby gay.

E’ TEMPO DI MISERICORDIA ANCHE PER DIVORZIATI RISPOSATI

“La Misericordia e’ piu’ grande”. Papa Francesco ha risposto cosi’ a una domanda sulla comunione per i divorziati risposati.
Nelle sue parole c’e’ una promessa: il prossimo Sinodo affrontera’ il tema e recuperera’ finalmente lo studio avviato da Joseph Ratzinger quando era prefetto della Dottrina della Fede per trovare una soluzione alternativa – alla quale fa cenno Bergoglio esplicitamente nel suo ragionamento.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -