Tunisia, violente proteste: scontri a Bouzid, lancio pietre e lacrimogeni

tunisia28 lug – La polizia tunisina ha lanciato gas lacrimogeni nella tarda serata di sabato per disperdere le violente proteste scoppiate nella citta’ di Sidi Bouzid, culla della ‘rivoluzione dei gelsomini’ e citta’ natale del leader dell’opposizione ucciso, Mohamed Brahmi. I manifestanti, usciti in strada per manifestare la propria rabbia dopo la morte di Brahmi, hanno lanciato pietre contro la polizia.

“Centinaia di manifestanti hanno dato fuoco a pneumatici per bloccare le strade e hanno lanciato pietre all’indirizzo degli agenti”, ha raccontato un testimone, “c’e’ molta rabbia e frustrazione”. La tensione e’ alle stelle in Tunisia, dopo l’uccisione di Brahmi, un omicidio che ha seguito di pochi mesi quello di un’altra figura di spicco dell’opposizione secolare. I movimenti laici e quelli islamisti, questi ultimi alimentati dalle tensioni in Egitto, sono quasi arrivati allo scontro nella notte di sabato.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -