Schifani: abbattere il debito dismettendo il patrimonio disponibile

schifani25 lug – ”Il debito pubblico va abbattuto dismettendo il patrimonio disponibile, quello non funzionale all’efficienza dello Stato, previa la sua valorizzazione”. Lo ha sostenuto il presidente dei senatori del Pdl Renato Schifani intervenendo nel corso del question time nell’Aula del Senato, alla presenza del premier Enrico Letta.

”Si potrebbe conferire il patrimonio disponibile – ha spiegato Schifani – ad una societa’ che possa occuparsi anche della sua valorizzazione, ad esempio, attraverso il cambio di destinazione di taluni immobili, che in atto hanno poco o nessun valore se fossero immessi sul mercato subito. Vi e’ un precedente, durante il governo Berlusconi, che potrebbe essere utilizzato. In quell’occasione, furono dismessi i beni demaniali militari.

Un’altra possibilita’ – ha detto il capogruppo – e’ quella dell’emissione di titoli che non creino indebitamento pubblico”. Replicando successivamente al presidente del Consiglio Enrico Letta, il quale ha comunicato che le proposte di Schifani sono condivisibili e allo studio del governo, il capogruppo del Pdl si detto soddisfatto della risposta del premier, osservando che nel processo di dismissione degli immobili vanno coinvolti i comuni e gli altri enti locali destinando a loro favore una parte dei proventi derivanti dalla vendita di quei beni.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -