“E’ clandestino”, bloccato in Russia il senatore Sanna (Pd)

sanna

24 lug – Brutta avvenura all’aeroporto di Mosca per il deputato Pd Francesco Sanna, stretto collaboratore di Enrico Letta. Il parlamentare è stato bloccato alla frontiera assieme a due dei suoi figli. Una differenza fra i documenti dell’hotel con cui si attestava il soggiorno e il biglietto aereo, infatti, aveva generato dei sospetti sulla regolarità della loro permanenza in Russia.

A raccontare l’episodio è la moglie del senatore, Anna Graziani, consigliera comunale a Camaiore. Al controllo documenti all’aeroporto, Sanna ha presentato un documento che attestava il soggiorno suo e dei bambini in un hotel di Mosca. La data sul documento però era quella di ieri. Restava cosi’ scoperta la notte scorsa. “In Russia – spiega la moglie Anna Graziani – c’è una legge secondo la quale si dimostra di non essere clandestino portando un documento che rilascia l’hotel nel quale si soggiorna. Tra il documento dell’hotel e il biglietto aereo c’era un giorno di differenza. Da qui il malinteso e la necessità, da parte delle autorità russe, di controllare le generalità di mio marito e dei miei figli”.  .luccaindiretta.it



   

 

 

2 Commenti per ““E’ clandestino”, bloccato in Russia il senatore Sanna (Pd)”

  1. La prossima volta…statevi a casa…..

  2. Chi sa se era collaboratore di Bersani questa cosa sarebbe successo?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -