Aumenta il debito pubblico italiano: è a 2.034.763 miliardi, pari al 130,3% del Pil

deb-pubb 22 lug. – Aumenta il debito pubblico italiano: secondo il dato Eurostat, nel primo trimestre e’ stato pari a 2.034.763 miliardi, pari al 130,3% del Pil (era il 127% del Pil nell’ultimo trimestre 2012).

Lo comunica Eurostat che sottolinea come solo la Grecia abbia un debito più elevato dell’Italia, a 160,5%.

Dopo Grecia e Italia c’è il Portogallo (127,2%), l’Irlanda (125,1%) e Belgio (104,5%). I debiti più bassi invece in Estonia (10%), Bulgaria (18%) e Lussemburgo (22,4%). Rispetto all’ultimo trimestre 2012, 21 Stati hanno registrato un aumento del loro debito nel primo trimestre 2013 e solo sei una discesa. Gli aumenti più elevati quelli dell’Irlanda (+7,7 punti percentuali) Belgio (+4,7 punti) e Spagna (+4 punti), mentre i cali più ampi in Lettonia (-1,5 punti), Danimarca (-0,8 punti) e Germania (-0,7 punti).

Aumenta come previsto anche il debito pubblico nell’Eurozona: secondo i dati Eurostat diffusi oggi, nel primo trimestre di quest’anno il debito dei 17 paesi euro e’ stato pari al 92,2% del Pil (90,6% nel trimestre precedente) mentre quello dell’Ue (ancora a 27 paesi) era a 85,9% (85,2% nell’ultimo dell’anno scorso).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -