Cassazione: trovata microspia in uffici dei giudici del processo Mediaset

mediaset20 lug – Cimici negli uffici della seconda sezione penale della Corte di Cassazione a Roma. E’ stata un’impiegata, secondo quanto riportato dal quotidiano Il Tempo, a trovare ieri pomeriggio una microspia nelle stanze dei giudici che, il prossimo 30 luglio, dovranno emettere la sentenza al termine del cosiddetto processo Mediaset che vede Silvio Berlusconi tra gli imputati.

L’apparecchio ritrovato sembra essere un circuito elettronico prestampato che riceve, elabora e restituisce dei segnali. I carabinieri, immediatamente avvertiti, stanno adesso verificando l’effettivo funzionamento della cimice che, secondo quanto si apprende, sarebbe stata ritrovata senza batterie.

Gli stessi carabinieri, dopo aver ascoltato l’impiegata che ha indicato agli investigatori il punto esatto dove l’oggetto elettronico si trovava, hanno portato via l’apparecchio e avviato rilievi scientifici negli uffici interessati. E’ stato avvisato dell’accaduto anche il primo presidente della Cassazione Giorgio Santacroce, nominato dal Csm nel maggio scorso.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -