Peruviano prende a calci e pugni la compagna, poi la sbatte contro una vetrata

stuproROMA, 17 lug – Al culmine di una lite innescata per futili motivi, aggravata da qualche bicchiere di troppo, ha picchiato la convivente, una ragazza ucraina di 36 anni, prendendola a calci e pugni su tutto il corpo, poi, non contento, l’ha afferrata per i capelli e le ha fatto sbattere la testa piu’ volte contro la vetrata di una porta fino a mandarla in frantumi.

L’uomo, un peruviano di 42 anni, gia’ conosciuto alle forze dell’ordine, e’ stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma con le accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni gravi.



   

 

 

3 Commenti per “Peruviano prende a calci e pugni la compagna, poi la sbatte contro una vetrata”

  1. SECONDO LA TESI DI SANTA TERESA 1 E SANTA GIUSTINA 2, NOI DOBBIAMO ESSERE UMANI E COMPRENSIVI–PERTANTO A QUESTA NOTIZIA DICO SE LUI L’HA MASSACRATA PERDONIAMOLO, SE LEI SI è LASCIATA MASSACRARE-PERDONIAMOLA- SE LA MAGGIOR PARTE DEI CRIMINI VIENE DA LORO-PERDONIAMOLI,NON SIAMO RAZZISTI E TANTO MENO NON SAPPIAMO PERDONARE- E COME DISSE NOSTRO SIGNORE” SE TI COLPISCONO PORGI L’ALTRA GUANCIA E SE TI COLPISCONO SULL’ALTRA GUANCIA FAI COME ME CACCIALI DAL TEMPIO

    • Ma questa non è questione di soli schiaffi. L’ha massacrata !!! I motivi delle liti, soprattutto le più sanguinose, sono Sempre FUTILI !!!

  2. Pensate ce lo rimandino i Perù?…. non fosse mai.!!! In :Italia si perdona a tutti all’infuori degli italiani

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -