Allarme Ocse: record debito pubblico a 2.074,7 mld. Calano le entrate fiscali

debitopubblico

16 lug. – Nuovo record del debito pubblico che a maggio e’ salito di 33,4 miliardi rispetto al mese precedente, raggiungendo quota 2.074,7 miliardi. Tale aumento, spiega la Banca d’Italia nel Supplemento al Bollettino statistico dedicato alla Finanza pubblica, riflette principalmente l’incremento di 20,4 miliardi delle disponibilita’ liquide del Tesoro (che hanno raggiunto 62,4 miliardi, contro 35,8 nel mese di maggio del 2012) e il fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche del mese (11,5 miliardi).

Nel mese di maggio la quota di competenza dell’Italia dei prestiti erogati dall’Efsf e’ stata pari a 2,9 miliardi (complessivamente tale quota ha raggiunto 30,9 miliardi). Nei primi cinque mesi dell’anno l’incremento del debito (86,1 miliardi) riflette sostanzialmente il fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche (58,1 miliardi) e l’aumento delle disponibilita’ liquide del Tesoro (28,0 miliardi).

Alla crescita del debito nei primi cinque mesi del 2013 ha contribuito per quasi 7 miliardi il sostegno ai paesi dell’area dell’euro in difficolta‘, comprendente la quota di competenza dell’Italia dei prestiti erogati dall’European Financial Stability Facility, pari a 4 miliardi, e il versamento effettuato in aprile della terza tranche per la sottoscrizione del capitale dell’European Stability Mechanism pari a 2,9 miliardi. Tale sostegno complessivamente ha raggiunto 49,5 miliardi.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -