Egitto: ondata di attacchi ai cristiani copti, 3 uccisi in poche ore

copti15 lug – Un’organizzazione non governativa afferma che i cristiani in Egitto sono stati bersagliati da un’ondata di attacchi terroristici a partire dall’annuncio della destituzione del presidente Mohamed Morsi, il 3 luglio scorso. ”Cio’ che disturba e’ la mancanza di un apparato di sicurezza a tutela dei cittadini, che sono stati discriminati per la loro appartenenza religiosa” si legge nella nota della Ong.

In particolare, la polizia e’ sotto accusa per non aver garantito la sicurezza dei cittadini copti, attraverso una sorveglianza adeguata. La tensione fra cristiani copti e musulmani e’ aumentata dopo che il patriarca di Alessandria, Teodoro II, ha appoggiato apertamente l’opposizione a Morsi, provocando la rabbia della Fratellanza Musulmana.

In seguito si scatena la rappresaglia islamica: tre cristiani copti vengono uccisi nel giro di poche ore, le loro abitazioni vengono date alle fiamme e le famiglie sono costrette a rifugiarsi nella vicina parrocchia ortodossa. Il patriarca copto Tawadros II ha accusato il presidente Morsi di ”negligenza” a proposito degli scontri fuori dalla cattedrale copta del Cairo, in cui si sono registrati due morti e numerosi feriti. (fonte AFP).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -