Iran, monito di Netanyahu: potremmo dover agire prima degli Usa

ù14 lug. – L’Iran si “sta avvicinando sempre di piu'” a dotarsi della bomba atomica e Israele potrebbe essere costretto ad agire prima che lo facciano gli Stati Uniti: e’ l’avvertimento lanciato dal premier dello Stato ebraico, Benjamin Netanyahu, in un’intervista alla Cbs. “Stanno arrivando alla linea rossa anche se non l’hanno ancora oltrepassata”, ha affermato Netanyahu.

“Si stanno avvicinando sempre di piu’ ad avere la bomba e gli deve essere detto in termini privi di incertezza che non sara’ permesso che questo accada”, ha insistito il premier, spiegando che per Israele c’e’ un’urgenza diversa rispetto agli Stati Uniti. “Le lancette dei nostri orologi vanno a velocita’ diverse, noi siamo piu’ vicini all’Iran degli Usa, siamo piu’ vulnerabili e quindi dobbiamo affrontare la questione di come fermare Teheran anche prima che lo facciano gli Stati Uniti”. Il premier israeliano ha spiegato che l’Iran ha costruito centrifughe piu’ veloci che gli possono permettere di oltrepassare la linea molto piu’ rapidamente, nel giro di poche settimane”. Non convince Netanyahu neppure il nuovo presidente Hassan Rohani che insediera’ il 3 agosto: “E’ un lupo vestito da pecora, la sua strategia e’ sorridere e costruire la bomba”.
(AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -