Immigrati: flusso senza fine, 500 soccorsi nel Canale di Sicilia

sbarchi10 lug. – Flusso di migranti senza fine verso le coste siciliane. Oltre 500 quelli soccorsi nel Canale di Sicilia in circa dodici ore. A Lampedusa, nella tarda mattinata, sono giunti a bordo di una motovedetta della Guardia Costiera 52 persone, tra cui 10 donne, di cui 2 incinta, soccorsi a largo delle coste libiche al rimorchiatore italiano “Asso 25”, dirottato sul posto a seguito di una richiesta di aiuto partita da un telefono satellitare.

Alcune ore prima un barcone alla deriva con a bordo 68 migranti, tra cui un neonato di poche ore e una donna incinta, era stato soccorso dalle autorita’ di Malta.

Nel pomeriggio 5 tunisini sono stati soccorsi dalla Guardia costiera di Marsala, contattata telefonicamente dagli stessi migranti rimasti con il motore in avaria a bordo di una barca di quattro metri a poche miglia dalla costa siciliana. Un altro intervento di soccorso a Portopalo ha visto impegnate le motovedette della Guardia costiera e della Guardia di Finanza con la collaborazione di una motovedetta maltese. La segnalazione era giunta alla Centrale Operativa di Roma. I migranti – 146 in tutto a bordo di un barcone che viaggiava autonomamente – erano stati localizzati in acque maltesi. Le autorita’ della Valletta, allertate, hanno inviato una loro motovedetta che ha monitorato i migranti sino al limite delle loro acque Sar dove erano ad attenderli un pattugliatore e una motovedetta della Guardia costiera e una motovedetta della Guardia di finanza.

Considerato lo stato precario del barcone i migranti sono stati poi trasbordati sulle unita’ navali che hanno fatto rotta verso le coste siciliane. Sempre in acque maltesi l’intervento della nave della Marina Militare “Cigala Fulgosi”: la nave ha raggiunto il barcone intorno alle 15 e preso a bordo i 29 migranti. Successivamente sono stati raggiunti altri 80 migranti, tra cui donne e bambini, che si trovavano a cento miglia da Lampedusa.

Un ulteriore operazione di soccorso a circa 70 miglia da Lampedusa: alle 13 il motopesca maltese “Elena” ha comunicato di avere avvistato una imbarcazione con un’ottantina di persone a bordo. L’unita’ segnalata si trovava a 85 miglia da Malta e a 78 da Lampedusa.
Le autorita’ maltesi hanno chiesto la collaborazione di quelle italiane. Una motovedetta della Guardia costiera, partita da Lampedusa, ha raggiunto intorno alle 16 il barcone e trasbordato 86 migranti per far rotta quindi su Lampedusa dove e’ previsto l’arrivo in serata. Infine, una nave mercantile italiana, la “Eleonora Lembo” ha avvistato a circa 50 miglia dalle coste tunisine un gommone con una cinquantina di migranti a bordo. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -