Il M5S non conosce le leggi e vuole oscurare Canale5, Italia1 e Rete4

Il MoVimento Cinque Stelle contro il gruppo Mediaset: “Abbiamo chiesto l’acquisizione delle concessioni all’azienda e ci hanno detto che non ci sono. Indagheremo con la Guardia di Finanza”. Il Pdl: “Non hanno capito niente: per i grandi gruppi dal 2005 non esiste più un’autorizzazione specifica”

giarrusso

11 lug – Dopo aver conquistato la presidenza della Vigilanza Rai, ora il MoVimento 5 Stelle punta i riflettori sull’altro grande player televisivo, il gruppo Mediaset.

“Abbiamo chiesto l’acquisizione delle concessioni per cui Mediaset trasmette e ci è stato risposto da esponenti del partito-azienda che non ci sono concessioni da acquisire”, rivela oggi il senatore grillino Mario Giarrusso – peraltro senza spiegare a che titolo il movimento ha chiesto questa acquisizione –  sostenendo che farà maggiori indagini con l’aiuto delle Fiamme Gialle.

“Se la Guardia di Finanza ci dice che non ci sono concessioni e, quindi, c’è un soggetto che trasmette senza titoli è giusto che venga sanzionato, anche oscurato”, ha sentenziato, sottolineando che il M5S vuole accertare “a che titolo Silvio Berlusconi ha fatto l’imprenditore della Tv in Italia”. “Dobbiamo verificare se Berlusconi è abusivo e per questo chiediamo l’intervento della Guardia di Finanza”, ha spiegato Giarrusso, al termine della riunione della Giunta Elezioni.

“Ma il collega del M5S non ha capito niente”, ribatte però Giacomo Caliendo del Pdl, “Evidentemente non conosce le leggi che disciplinano il settore. Dal 2005 in poi infatti non c’è più bisogno di un atto di autorizzazione specifico”. Come spiega Caliendo, infatti, il decreto legislativo n.177 del 2005 “non rende più necessaria una concessione specifica da parte dello Stato”. “Per realtà economicamente rilevanti che svolgono una determinata attività, com’è appunto Mediaset c’è solo un’autorizzazione generale che però non si concretizza in un atto specifico come richiesto oggi da Felice Casson in Giunta per le Immunità”, ha aggiunto il senatore Pdl, “Ed è in questo senso che ho detto che un documento specifico da acquisire agli atti che dimostri come Mediaset sia un concessionario dello Stato non c’è”.

http://www.ilgiornale.it/



   

 

 

5 Commenti per “Il M5S non conosce le leggi e vuole oscurare Canale5, Italia1 e Rete4”

  1. ma grillini ma grillini !!! ma non e’ ora che la smettete di rompere i coglioni ? che siete comandati come le marionette da grillo e dall’altro tirafila eheheh RIDICOLI !!! ALMENO PRIMA DI SPARARE CAZZATE INFORMATEVI IGNORANTI

    • Marco, i Grillini possono anche smettere di rompere (come dici tu), ma forse se tu imparassi a …
      [commento tagliato]

      • Non abbiamo bisogno di professoresse con la penna blu che, invece di commentare gli articoli, offendono gli utenti. Se non avete argomenti, non commentate. Grazie.

      • Si vede subito quando una è grillina. Fanno finta di corregge gli altri, ma l’italiano neanche lo capiscono…
        aahhhaaaaaaaaaaaaa

  2. Care capre griiline, “l’istituto della ‘concessione’ nel settore televisivo non esiste più dal luglio 2012, data in cui tutto il sistema ha abbandonato la tecnica analogica ed è passato alla tecnica digitale”.

    “Le trasmissioni digitali hanno luogo in base ad ‘autorizzazione generale’ e ai ‘diritti d’uso’ sulle radiofrequenze, secondo la NORMATIVA EUROPEA (NON LEGGI AD PERSONAM) che ha vietato il rilascio di titoli individuali -quali le ‘concessioni’- nel settore delle comunicazioni elettroniche come la tv o le telecomunicazioni”.

    “Il gruppo Mediaset possiede sia l”autorizzazione generale’ accordata nel 2008 quale operatore di rete, sia i ‘diritti d’uso’ sulle radiofrequenze rilasciati nel giugno 2012″

    GRILLINI CAPRE, STUDIATE. CAPRE – CAPRE – CAPRE

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -