Rivendicava il diritto di picchiare la moglie, pakistano allontanato dal gip

piangePRATO, 10 LUG – Rivendicava il diritto di tradirla e la picchiava. Era così il matrimonio fra un pachistano di 43 anni e una cinese di 38: la squadra mobile di Prato, su disposizione del gip, gli ha vietato di avvicinarsi casa dove vivevano lei e i due figli nati. Se violasse le prescrizioni, rischierebbe di finire in cella.

I maltrattamenti duravano da 5 anni. La donna ha raccontato di essere stata picchiata con regolarità dal marito che rivendicava anche il diritto a tradirla quando voleva.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -