Francia: sindaco di Nizza chiama alla rivolta contro i rom: “Via elettricità e acqua”

estrosi

7 lug – “Faccio appello ai sindaci a ribellarsi e ad utilizzare il ‘mio manuale’. Abbiamo i mezzi che ci permettono di farlo e il peggior degli esempi è  quello di cedere”. Parole del sindaco Ump di Nizza, Christian Estrosi, che chiama ”alla rivolta” gli altri primi cittadini francesi contro i nomadi e i rom che occupano illegalmente le proprietà dei comuni francesi .

”Le cose sono molto chiare. Dal momento in cui si preferisce invadere senza nè diritto nè titolo per farlo dei terreni e che si entra compiendo un’effrazione considero che si tratta di delinquenti. Ne ho sottomessi altri e li sottometterò, aggiunge il deputato delle Alpi Marittime del partito di Nicolas Sarkozy ai microfoni della radio francese ‘Europe1′, che annuncia la presentazione di un conto da pagare 620 mila euro.

Se non pagheranno sequestreremo i loro veicoli e li venderemo per poter rimborsare quello che i contribuenti non dovrebbero pagare”,  e i nomadi dovranno dire addio ad acqua ed elettricità. Non solo Rom comunque. Estrosi nel corso della sua intervista punta il dito anche con l’Islam. ”Islam e democrazia non sono compatibili. Assolutamente no”, sottolinea commentando le dichiarazioni del presidente francese, Francois Hollande che nel corso del suo viaggio in Tunisia aveva affermato il contrario.

www.fanpage.it


   

 

 

9 Commenti per “Francia: sindaco di Nizza chiama alla rivolta contro i rom: “Via elettricità e acqua””

  1. rinaldo di nino

    BRAVO SIG. SINDACO DI NIZZA,
    FINALMENE QUALCUNO CHE SI RIBELLA ALLA PREPOTENZA, ARROGANZA ED AL COSIDDETTO POLITICAMENTE CORRETTO CHE FINORA HA PERMESSO AD UNA MASSA DI ROM DI SFRUTTARE OGNI POSSIBILITA’ DI VIVERE ALLE SPALLE DELLA CITTADINANZA CHE LI DOVUTI OSPITARE SENZA ESSERE MAI STATI INVITATI NELLE LORO RISPETTIVE CITTA’.
    MI CONGRATULO CON IL SINDACO DI NIZZA CHE HA SQUARCIATO QUESTO VELO DI IPOCRISIA E TENTA DI FARE RISPETTARE LA LEGGE A TUTTI I COSTI ANCHE NEI CONFRONTI DI CHI , COME I ROM IN GRAN PARTE, HANNO VISSUTO QUASI SEMPRE INFISCHIANDOSENE DELLE LEGGI DEI PAESI OSPITANTI, IVI COMPRESA L’ITALIA , PURTROPPO.
    BENE.

    QUELLO CHE PROVIENE DAL COMUNE DI NIZZA E’ DECISAMENTE UN BUON ESEMPIO CHE SPERO VENGA SEGUITO ANCHE QUI IN ITALIA PER FARE RISPETTARE IL PRINCIPIO DI LEGALITA’ CHE FINORA SEMBRA NON SIA STATO IMPOSTO SOPRATTUTTO AI COSIDDETTI ROM
    CUNEO,LI 07 LUGLIO 2013
    RINALDO DI NINO

    • Complimenti,condivido tutto. Vivono di accattonaggio e di furti abbondanti nelle abitazioni dei cittadini. Molti sono diventati ricchi in questo modo esentasse e sfruttando gli italiani. Bisogna mandorli via e non dare loro le case come fa quell’ipocritabe falso sindaco di Milano, mentre tanti cittadini italiani sono costretti a vivere nelle strade.

    • L’ ITALIA E’ DIVENTATO IL PAESE DELLA CUCCAGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! E’ ORA DI FINIRLA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! QUESTI CRIMINALI VANNO CACCIATI VIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. monica cappellini

    …..e quelli vennero in Italia dove invece gli si regalano case….
    vasi comunicanti che fanno acqua: l’UE

  3. Finché in Italia la gente vota a sinistra questo rimane utopia

  4. esempio da seguire anche in Italia!

  5. giancaro etrusco@gmail.com

    oltre che togliergli acqua luce e gas sarebbe opportuno di tritarli di botte cosi’ capiranno che aria tira da oggi in poi
    E cosi non avranno piu’ la voglia di tornare e derubare tutto e tutti e se ritrnassero allora sparargli in frontre come ai delinquenti comuni

  6. Spero che nessun altro segue questo esempio perchè, sapendo come funziona in Italia, in poco tempo ci troveremo sommersi da accattoni e pezzenti di tutta europa

  7. Qua invece in Italia, danno loro vitto, alloggio, case con aria condizionata, e tutto gli è dovuto.
    Mentre l’Italiano non arriva a fine mese…

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -