Datagate, Sudamerica: accuse e proteste contro Usa e Ue

sudam5 lug – Duro atto di accusa dei Presidenti dei Paesi alleati tradizionali della Bolivia in Sudamerica.
I leader di Ecuador, Suriname, Argentina, Uruguay e Venezuela, riuniti a Cochabamba per un vertice,hanno chiesto scuse e spiegazioni ai governi di Francia, Spagna, Portogallo e Italia, che hanno chiuso temporaneamente il loro spazio aereo al presidente boliviano Evo Morales, temendo che a bordo ci fosse l’ex consulente informatico statunitense Edward Snowden.

“Uno pensa che i paesi sviluppati investano molto denaro nei loro apparati di intelligence e sicurezza” ha dichiarato la Presidente argentina Cristina Fernandez. “Poi, all’improvviso, le agenzie di spionaggio danno informazioni sbagliate ai loro governi. Evidentemente hanno segnalato la presenza, a bordo dell’aereo del Presidente Evo Morales, di una persona che stava esercitando il proprio diritto di asilo”.

L’ambasciata statunitense a La Paz è stata intanto teatro di proteste. I manifestanti hanno lanciato vernice rossa e bruciato bandiere degli Stati Uniti. Lanci di pietre anche davanti all’ambasciata francese e scritte sui muri con riferimenti a quanto accaduto all’aereo di Morales .

“Il governo spagnolo è infame – ha detto il capo di Stato venezuelano, Nicolas Maduro – L’amministrazione del signor Rajoy è ignobile e lo ripeto. Rivedremo le nostre relazioni con la Spagna, con il governo spagnolo, ma non con il popolo spagnolo. Gli spagnoli hanno dimostrato la loro solidarietà a Evo Morales e Snowden. Ma quello che ha fatto il governo spagnolo è ignobile”.



   

 

 

2 Commenti per “Datagate, Sudamerica: accuse e proteste contro Usa e Ue”

  1. Ginevra Gardini

    Mi sembra ovvio che i paesi occidentali e gli USA debbano chiedere scusa al presidente della Bolivia…Evo Morales…non si comporta cosi…vergogna….!!!

  2. La Bolivia ha ragione d vendere.la UE si è comportata come un LACCHE’,obbedendo al diktat di Obama,nel vietare il sorvolo dello
    Aereo presidenziale di morales.Ma gli austriaci coma hanno osato perquisire l’aereo in sosta a wienna? Ma l’aereo non gode di extraterritorialità’?
    MA LE LEGGI SI DEVONO APPLICARE E NON INTERPRETARE?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -