Romena ubriaca aggredisce ex marito italiano con spranga e coltelli

Coltello4 lug. – Cerca di recuperare la figlia di sei anni ma viene aggredito con un casco, una spranga di ferro e alcuni coltelli dalla ex moglie romena, completamente ubriaca, e da due connazionali della donna. E’ la disavventura capitata a un 38enne romano che, sottrattosi a stento al pestaggio, ha chiamato il 112.

L’uomo, medicato al San Filippo Neri, e’ stato dimesso con 25 giorni di prognosi per trauma cranico, frattura del naso e varie ferite al volto; i tre aggressori, incensurati, sono finiti in manette; la piccola, su disposizione del Tribunale per i minorenni, e’ stata affidata ai nonni paterni. L’episodio – alla cui origine ci sarebbero propri dissidi legati all’affidamento della bambina – e’ accaduto la scorsa notte, quando il padre – contattata telefonicamente l’ex moglie – si e’ reso conto che era ubriaca e quindi si e’ recato presso l’appartamento di via Svampa per farsi dare la figlia.

Ma una volta arrivato, i tre, tutti in evidente stato di ebbrezza, dopo aver respinto le sue richieste gli si sono scagliati contro. Quando i carabinieri del Nucleo radiomobile sono entrati in casa, sono stati a loro volta accolti a graffi e sputi dalla donna che e’ stata bloccata e fatta salire sull’autoradio, a bordo della quale ha continuato a insultare i militari tentando anche atti di autolesionismo: insieme con i due amici, dovra’ rispondere delle accuse di lesioni personali gravi, violenza privata, sequestro di persona e resistenza a pubblico ufficiale. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -