Pensionato milanese chiede la cittadinanza rom: “Così mi daranno una casa”

pisapia1 lug – Una vita di sacrifici passati a servire lo Stato per poi ritrovarsi in mano “un pugno di mosche”. È la storia di un cittadino italiano, Pio Cafaro, 68enne ex ispettore di polizia, che ora chiede di essere considerato un rom. Uno scherzo? Affatto, il “cambio d’abito” è da imputarsi alla possibilità di avere un abitazione. L’uomo, infatti, rischia di perdere la sua casa e di conseguenza ha bisogno di un tetto sulle spalle.

“Dopo la pensione sono riuscito a entrare in una casa Aler a Muggiano, ma ora l’Azienda vuole metterla in vendita e io non posso riscattarla, troppo anziano perché la banca mi conceda in mutuo – spiega il sessantottenne a ‘Il Giornale Milano’, che ha raccontato la sua storia – In compenso nel mio quartiere ci sono i nomadi a cui il Comune vuole regalare 20 case prefabbricate spendendo 700mila euro. Per questo ora chiedo al sindaco di diventare rom anch’io, così avrò diritto a una casa gratis e senza Imu da pagare”. ilgiornaleditalia.org



   

 

 

6 Commenti per “Pensionato milanese chiede la cittadinanza rom: “Così mi daranno una casa””

  1. Meglio da profugo o clandestino ?
    Si legge facilmente in rete:

    /—/

    (Indagato Letta da 10 mesi. E nessuno ne parla)

    Gianni Letta è indagato da dieci mesi per il business dell’immigrazione. Nessuno però lo sa (o lo scrive). .. ecc.ecc.

    /———–/

    Comunque e’ bene informarsi :

    ..I cittadini italiani possono rinunciare volontariamente alla cittadinanza italiana purché si trasferiscano, o abbiano trasferito, la propria residenza all’estero e siano titolari di un’altra o di altre cittadinanze (L. 91/1992, art. 11)…

    • Silvio Falcinelli

      peccato che nei paesi dove si vive con poco in genere non rilasciano la cittadinanza per cui e’ impossibile perdere quella italiana …

    • quello che proponi tu piero e’ una vergogna: un italiano nella propria terra deve informarsi bene per diventare extracomunitario? Cioe’ scusami, invece di proporre la rivoluzione per i nostri sacrosanti diritti calpestati a ripetizione da questi politici proponi di informarci bene……per diventare tutti vu cumpra’….puo’ andare bene l’italia con gente che da questi consigli? ecco perche’ stiamo tutti messi molto male…….
      solidale comunque con il signore pensionato costretto all’ennesima umiliazione da parte di questo stato italiano allucinante.

      • e chi la fa la rivoluzione? Quelli che non vanno neanche a votare?

      • Cara Sara.
        Proporre la (rivoluzione) e’ quanto meno perseguibile penalmente.

        Peraltro non avrebbe alcun seguito, perche’ la popolazione e’ totalmente disinformata riguardo la gravita’ della situazione e spera ancora in una fantomatica ripresa.

        In due parole siamo non sull’orlo del baratro, ma in volo in attesa dello schianto.

        La nave (Italia) e’ affondata, in una spirale di decrescita senza uscita.

        Mi spiace ma questa e’ la reale situazione.

        I consumi elettrici son crollati per le aziende fortunatamente delocalizzate, altrimenti chiuse.

        Cosi come i consumi dei carburanti pari al 1962.

        Restare sarebbe un inutile immolarsi e sostenere con i propri sacrifici il (verde) delirio europeo.

        Restando in tema all’art. e ai sacrifici cui siamo sottoposti:
        .. se il 40 milioni di musulmani vivono di sussidi sociali, il costo è sconcertante … perché ha raggiunto —>800 miliardi dollari l’anno, solo per l’immigrazione musulmana.

        Tale importo potrebbe raddoppiare se si tenesse conto di tutti gli altri immigrati non europei ..

        Allora non resta che la (TERRA BRUCIATA). 🙂
        Cosi come i sovietici bruciarono le case all’avvicinarsi delle truppe tedesche, lasciandoli al gelo.

        Dunque.
        Via da questa terra e da questa europa in cui ormai mi sento profondamente (alieno) quanto indesiderato.

        Meglio esser straniero ..in un paese libero da psicopatici che deliberatamente ci affossano con l’energia che costa OTTO volte quello che costa in Cina grazie alla truffa costruita sulla bugia di un riscaldamento globale inesistente.

        OSSIA: 400 milliardi di euro alle energie rinnovabili che producono ZERO!!!

        Cina India, Canada ecc.ecc. GIUSTAMENTE se ne fregano della CO2.. noi ci buttiamo 2900 miliardi di euro..(TASSE in europa ) ovviamente fagocitati dalle solite banche.
        🙂

        QUINDI.
        Le aziende giustamente e fortunatamente scappano, assieme alla cultura, le competenze e i pochi capitali rimasti.

        Diventare un (vu cumpra’) ? 🙂

        Spero di riuscirci cosi’ da non essere obbligato ad esser sepolto in questa terra di salvapianeta che propongono DECRESCITA FELICE, un simpatico sinonimo di fame, miseria e disperazione.

        Ancora fortunatamente e’ possibile.. e questo mi consola :
        ..I cittadini italiani possono rinunciare volontariamente alla cittadinanza italiana..

        Cerca di esser solidale anche con me.. voglio anche io avere l’onore ( o almeno aspirare) di diventare un ROM.

        Perche’ insistere nell’essere ITALIANO?
        Guarda:
        41 sinti assolti
        Tutti erano accusati di occupazione abusiva di suolo pubblico, furto di acqua e di energia elettrica.

        Provaci tu da italiana a mettere una tenda in balcone.. e vedi cosa ti combinano le SOPRINTENDENZE TUTELATRICI del (bene comune).. 🙂

    • Visto che è così buonista perchè non li mantiene tutti lei a spese sue?

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -