Ancora paura in Garfagnana e Lunigiana: Ieri due scosse di magnitudo 4.4 e di 3.6

terremotati 60-0-20130701_085951_14F97A06Fivizzano, 1 lug.- Vivono nella paura gli abitanti dei Paesi della Lunigiana e della Garfagnana: il nord della Toscana, nella giornata di ieri è stato raggiunto da altre due scosse di terremoto particolarmente forti. Alle 16.40, un evento di magnitudo 4.4, con epicentro tra Casola e Minucciano, è stato il più intenso da quello di 5.2 gradi dello scorso 21 giugno. Intensa anche la replica alle 20.30, pari a 3.6 gradi.

Si segnalano nuovi danni in Lunigiana e Garfagnana, ma soprattutto le due forti scosse hanno riacceso la paura anche tra quanti pensavano di poter rientrare nelle proprie abitazioni. In più, come spiegano il responsabile locale della Protezione civile, Gianluca Barbieri, le verifiche agli edifici devono essere rifatte da capo. Il sindaco di Fivizzano (Massa) Paolo Grassi ricorda che “avevamo gia’ fatto circa 600 controlli per la stabilita’ degli edifici, che adesso andranno probabilmente ripetuti”. Le persone intanto che continuano a dormire all’aperto sono almeno 1500.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -