Ospite di struttura alternativa al carcere rapina educatore, forbici alla gola

forbici29 giu – Una nottata da incubo per l’operatore della struttura Exodus di casale Litta (Va) che in quel momento era da solo e in pochi istanti si è ritrovato faccia a faccia con un uomo pronto a tutto pur di scappare. Doveva essere una tranquilla nottata di lavoro e invece in pochi istanti tutto è cambiato.

A un certo punto, infatti, l’uomo ha estratto una forbice puntandola contro l’educatore. Con la minaccia sempre presente dell’arma si è fatto consegnare i contanti custoditi in un cassetto all’interno della sede. Si è trattato di un’azione fulminea alla quale nessuno avrebbe assistito.

Il colpo sarebbe stato messo a segno proprio da un ospite della struttura. Un uomo che in quel momento si trovava nella comunità protetta perché sottoposto a misure restrittive alternative al carcere. Evidentemente si era stancato di trascorrere tempo alla Exodus così che in cerca di libertà l’altra notte si è avventato contro uno degli educatori della comunità, impegnato anche nella funzione di vigilanza, strappandogli i soldi, che appartenevano alla comunità, e l’automobile con la quale si è guadagnato la fuga.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -