Buon compleanno Oriana!

ORIANA475_280Oggi 29 Giugno è il compelanno di Oriana Fallaci. La ricordiamo con una delle Sue frasi celebri che ci deve far riflettere:

“Io non dimenticherò mai i comizi con cui l’anno scorso i clandestini riempirono le piazze d’Italia per ottenere i permessi di soggiorno. Quei volti distorti, cattivi. Quei pugni alzati, minacciosi. Quelle voci irose che mi riportavano alla Teheran di Khomeini. Non li dimenticherò mai perché mi sentivo offesa dalla loro prepotenza in casa mia, e perché mi sentivo beffata dai ministri che ci dicevano: «Vorremmo rimpatriarli ma non sappiamo dove si nascondono». 

Stronzi! In quelle piazze ve n’erano migliaia, e non si nascondevano affatto sveglia, gente, sveglia! Intimiditi come siete dalla paura d’andar contro corrente cioè d’apparire razzisti non capite o non volete capire che qui è in atto una Crociata alla rovescia. Abituati come siete al doppio gioco, accecati come siete dalla miopia, non capite o non volete capire che qui è in atto una guerra di religione. Voluta e dichiarata da una frangia di quella religione, forse, comunque una guerra di religione. Una guerra che essi chiamano Jihad. Guerra Santa. 

Una guerra che non mira alla conquista del nostro territorio, forse, ma che certamente mira alla conquista delle nostre anime. Alla scomparsa della nostra libertà e della nostra civiltà. All’annientamento del nostro modo di vivere e di morire, del nostro modo di pregare o non pregare, del nostro modo di mangiare e bere e vestirci e divertirci e informarci. Non capite o non volete capire che se non ci si oppone, se non ci si difende, se non si combatte, la Jihad vincerà. E distruggerà il mondo che bene o male siamo riusciti a costruire, a cambiare, a migliorare, a rendere un po’ più intelligente cioè meno bigotto o addirittura non bigotto. 

E con quello distruggerà la nostra cultura, la nostra arte, la nostra scienza, la nostra morale, i nostri valori, i nostri piaceri… proprio perché è definita da molti secoli e molto precisa, la nostra identità culturale non può sopportare un’ondata migratoria composta da persone che in un modo o nell’altro vogliono cambiare il nostro sistema di vita. I nostri valori. Sto dicendoti che da noi non c’è posto per i muezzin, per i minareti, per i falsi astemi, per il loro fottuto Medioevo, per il loro fottuto chador. E se ci fosse, non glielo darei. 

Perché equivarrebbe a buttar via Dante Alighieri, Leonardo da Vinci, Michelangelo, Raffaello, il Rinascimento, il Risorgimento, la libertà che ci siamo bene o male conquistati, la nostra Patria. Significherebbe regalargli l’Italia. E io l’Italia non gliela regalo mica”.



   

 

 

2 Commenti per “Buon compleanno Oriana!”

  1. Abbiamo già buttato via Rinascimento e risorgimento e gli stiamo regalando la patria

  2. Monti ha parlato di cessioni da parte nostra verso la comunità europea, il fatto è che noi in Italia abbiamo cessato di lottare per la nostra liberta.. Da un ventennio la nostra LIBERTA’ è andata via via diminuendo ed è aumentata l’arroganza di chi è entrato a casa nostra, con il bene placido di chi ci ha governato e ci governa oggi. La Fallaci, che ben conosceva i paesi islamici vedeva lontano e state certi che le prossime generazioni vedranno la scrittrice messa al’indice per volere degli invasori che non arretrano nell’occupare il paese aiutati da chi ci guadagna e ci specula .sperando che a loro non capiti quello che oggi gli integralisti stanno facendo in Siria. TAGLIARE LA TESTA AI CRISTIANI. Ai preti dico volesse DIO che un giorno vi pentiate di aver abbracciato costoro come fratelli!!!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -