Egiziani sbarcati nel catanzarese: fermati scafisti, chiedevano 4000 euro a testa

sbarchi28 giu – Due cittadini egiziani, assieme ad un minore, sono stati fermati dalla polizia, dalla guardia di finanza e dalla guardia costiera, in quanto ritenuti gli scafisti dell’imbarcazione arrivata nelle prime ore di ieri sulle coste di localita’ Roccelletta del Comune di Borgia, nel Catanzarese, con a bordo 59 cittadini extracomunitari. Si tratta di Mhahmad Said Darwish, Hamad Samir e del minore, A. O.
A. G. I due maggiorenni sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria, mentre il minorenne e’ stato denunciato e collocato in una comunita’ di accoglienza.

Con le informazioni assunte dagli immigrati, gli investigatori hanno ricostruito l’itinerario percorso per approdare sulle coste italiane, individuando in Alessandria d’Egitto il luogo di partenza del viaggio. Dopo otto giorni in mare gli stranieri, viaggiando costretti nella stiva dell’imbarcazione, sono sbarcati sulle coste calabresi.

Ad ognuno e’ toccato sborsare un acconto variabile, sulla cifra totale di circa 4.000, euro quale corrispettivo del viaggio, che sarebbe stato saldato dai familiari rimasti in patria, una volta assicurato l’arrivo in Italia dei migranti. Al termine delle operazioni di identificazione, in ragione dell’accordo bilaterale in vigore tra l’Italia e l’Egitto, i migranti maggiorenni sono stati rimpatriati gia’ la scorsa notte, ad eccezione delle persone coinvolte nelle indagini, trattenute per motivi di giustizia. I minori, invece, rimangono per ora affidati al Comune di Borgia, che si e’ fatto carico della loro accoglienza. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -