Brunetta: “il governo rischia di cadere perchè da risposte insufficienti”

brunetta 602-408-20130426_195537_98EE33CARoma, 27.6.201  (OPI) “Il rinvio dell’Iva di tre mesi in tre mesi? Quello che conta è evitare l’incertezza. Da troppo tempo il governo sta mandando segnali di incertezza, l’incertezza in economia è un costo”. Così Renato Brunetta, capogruppo del Pdl alla Camera dei deputati, intervistato da Radio 24.

“Il messaggio di rinviare a settembre per poi discuterne, e poi fare un altro dibattito Iva sì, Iva no per altri tre mesi è stucchevole e costoso. Si tratta di trovare una copertura di 2 miliardi per arrivare a fine anno, e a metà ottobre, all’interno della legge di stabilità, riformare strutturalmente l’Iva nella sua interezza, e farla partire dal 1° gennaio 2014 in modo da risolvere i problemi di copertura. Altre strade non servono a nulla e producono probabilmente più costi che benefici.

“Quando un governo trova soluzioni così deboli sull’Iva, molto probabilmente troverà soluzioni altrettanto deboli sulla lotta al disoccupazione giovanile, figuriamoci quali soluzioni potrà trovare sull’Imu. Per questa stessa ragione il governo rischia di cadere proprio perché dà risposte insufficienti”.

“La realtà chiede risposte forti. Se alla domanda, da parte dell’economia italiana, dei giovani, delle imprese, il governo dà delle risposte deboli, per questa ragione il governo si mette da solo a rischio”, conclude Brunetta.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -