Germania: condanne fino a 15 anni per le mutilazioni genitali femminili

infibul26 giu – Berlino ha deciso di agire con piu’ determinazione contro chi esegue mutilazione genitali femminili. Un progetto di legge presentato oggi dal governo tedesco punta ad aumentare fino a 15 anni, come accade nei casi di omicidio colposo, il massimo della pena previsto i responsabili di questi interventi. Attualmente la pena prevista dalla legge tedesca per gli esecutori delle mutilazioni genitali femminili e’ fissata ad un massimo di dieci anni di carcere ed e’ la stessa che viene prevista per i responsabili di danni alle persone. Tuttavia, se la proposta dovesse diventare legge dopo il vaglio del Parlamento previsto in giugno, la modifica al codice penale potrebbe rendere l’esecuzione di mutilazioni genitali femminili un reato a parte.

Spagna: condannato a 12 anni per infibulazione delle due figlie

Italia, Bimbe infibulate: genitori assolti «perché il fatto non costituisce reato»

In Italia infibulare ora si può. Basta non esagerare

A subire i danni dell’infibulazione soprattutto, sono principalmente le ragazze africane. Ma i tribunali tedeschi hanno facolta’ di giudicare questo genere di reato anche se avviene all’estero qualora a subirlo siano cittadine di nazionalita’ tedesca. La circoncisione eseguita sui maschi per motivi religiosi o medici e’ stata invece riconosciuta legale secondo il diritto tedesco.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -