Appello della Bonino: italiani, fate donazioni ai profughi siriani

bonino

25 giu – L’Italia sta collaborando con il governo giordano per realizzare un nuovo campo profughi che possa accogliere chi e’ in fuga dalla Siria. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri, Emma Bonino, oggi in visita al campo di Zaatari che gia’ ospita 150 mila persone. ”Rispetto a molti atri campi che ho visto – ha detto – questo ha dei buoni servizi, ma per le dimensioni equivale da una citta’ e alcuni servizi come la sicurezza sono molto difficili. Il campo si sta organizzando dal punto di vista amministrativo per la registrazione dei documenti, e con la realizzazione di scuole e ospedali”, anche grazie all’intervento italiano ma ”la situazione non e’ semplice e potrebbe peggiorare con maggiori afflussi che non sarebbe in grado di sostenere”. Per questo si sta lavorando ad un nuovo campo ad Azraq in grado di accogliere nuovi rifugiati.

Il ministro ha poi lanciato un appello agli italiani perche’ con le loro donazioni aiutino i rifugiati siriani, soprattutto donne e bambini, che vivono in condizioni difficilissime oltre confine. Solo nel campo di Zaatari, il 70% dei 150mila rifugiati e’ rappresentato da donne e bambini. ”La situazione del nostro Paese la conosciamo tutti – ha detto il ministro – ma bisogna unire le forze. Credo che nelle situazioni di crisi la gente diventi piu’ autoreferenziale, ma credo anche che la generosita’ degli italiani e la loro comprensione possano essere stimolate e quando gli italiani sono stati informati hanno sempre risposto in modo straordinario”. L’obiettivo del ministro e’ quello di organizzare, con l’aiuto della stampa e del comitato Unicef, una campagna di raccolta di fondi privati e donazioni. (ANSAmed).



   

 

 

5 Commenti per “Appello della Bonino: italiani, fate donazioni ai profughi siriani”

  1. La Bonino si preoccupa dei bambini? 🙂

    Ricordo un vecchio vostro art:
    (Emma Bonino e l’aborto con la pompa delle biciclette. Da vomito!)

    /—/

    Non a caso si accenna all’Unicef..

    Basta cercare questo art.:
    ONU? No, grazie:
    Ami i bambini? Non aiutare l’Unicef

    L’UNICEF è diventata negli ultimi dieci anni uno dei maggiori ostacoli per la sopravvivenza dei bambini nei Paesi in via di sviluppo.

    Ad affermarlo è la rivista scientifica britannica “Lancet” .. ecc.ecc.

  2. Vanda Bortolan

    UNICEF – QUANDO I PERSONAGGI CHE GIRANO INTORNO A QUESTO ENTE MONDIALE FINISCONO IL LORO GIRO DEL MONDO FACENDOSI FOTOGRAFARE E STRINGENDO LE MANI DEI POVERI TORNANO NEI LORO ALBERGHI A 5 STELLE E MANDANDO I CONTI DA PAGARE PER I MISERABILE DELLA TERRA RIMANE SOLO LA SPERANZA DI NON MIRIRE DI STENTI. ODIO STA GENTE, I FOTOGRAFI E I REPORTER CHE LI SEGUONO – TUTTO A SPESE DEI PANTALONI IN BUONAFEDE: SIGNORA BONINO LEI CHE E’ GRANDE NELLA STORIA CON I SOLDI DEGLI ALTRI FACCIA UNA SOSTANZIOSA COLLETTA FRA I SUOI RICCHI COLLEGHI PAGATI DA NOI POVERI ONTRIBUETI. p.s non si faccia prendere da scatti d’ira che tanto le sono congeniali

  3. Questa brutta cag.. al servizio degli USA, dovrebbe andare a dire ai suoi padroni si smetterla di destabilizzare la Siria inviando pazzi, fanatici, cannibali e armandoli fino ai denti!!

  4. Su Fb è nata un’iniziativa stupenda, cercate Time4life.Ora è diventata un’organizzazione e così si sa esattamente che fine fanno gli aiuti

    • vandabortolanvanda

      Keihra non so quale sia la stupenda iniziativa . Forse pensi che quello che ho scritto sia un parto della mia fantasia. Non hai mai letto quello che fanno queste generose organizzazioni. .Ti auguro tutto il bene possibile. Sentivamo la mancanza di un’altra d queste organizzazioni.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -