Efficienza energetica, la UE si accanisce contro il Portogallo

ue20 GIU – Il Portogallo rischia di pagare una maxi-multa per non aver ancora recepito la direttiva Ue sull’efficienza energetica nell’edilizia. La Commissione europea ha deciso di portare Lisbona di fronte alla Corte di giustizia dell’Ue, chiedendo una sanzione giornaliera di 25.273,60 euro, che in caso di luce verde dei giudici Ue dovra’ essere pagata dalla data della sentenza fino all’avvenuto recepimento della normativa comunitaria. L’importo definitivo della sanzione giornaliera sara’ deciso dalla Corte.

Corte UE boccia l’Italia su certificato energetico degli immobili

La direttiva in questione prevede che gli Stati membri debbano stabilire e applicare requisiti minimi di rendimento energetico per tutti gli edifici, assicurare la certificazione del rendimento energetico degli edifici e prescrivere l’ispezione regolare dei sistemi di riscaldamento e di condizionamento. La direttiva inoltre fa obbligo agli Stati membri di garantire che, entro il 2021, tutti i nuovi edifici siano del tipo denominato ”a energia quasi zero”. (ANSAmed)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -