Natuzzi annuncia 1900 esuberi, lavoratori in agitazione

natuzzi15 giu – Il gruppo Natuzzi, azienda pugliese titolare del marchio Divani&Divani quotata a New York, conferma la crisi di settore e i conseguenti esuberi di personale e chiede uno sforzo collettivo per riuscire a mantenere la produzione in Italia.

Secondo i sindacati gli esuberi saranno 1.900 su 2.700 operai in tutta Italia. In Puglia, in due stabilimenti tarantini, gli operai sono in sciopero ad oltranza da due giorni.

“Il gruppo da diversi anni denuncia un problema di esuberi e conferma che è allo studio un programma di riorganizzazione del proprio assetto in Italia, che ha come obiettivo prioritario la salvaguardia dell’azienda”, si legge in una nota.

– A causa dei tagli annunciati (1900 unita’) sono in sciopero gli stabilimenti Natuzzi di Ginosa e Laterza in provincia di Taranto. Stamattina gli operai di Ginosa sono confluiti nella vicina Laterza per un’assemblea comune. Oggi i sindacati di categoria hanno respinto all’azienda “il calendario di lavoro di due settimane proposto”

La società smentisce tuttavia “lo spostamento delle produzioni del marchio Natuzzi Italia dagli stabilimenti italiani a quelli esteri (in Cina, Brasile, Romania)” pur registrando il contesto di crisi che ha colpito il Distretto del Mobile Imbottito in Puglia e Basilicata, che ha visto passare le aziende da 520 a circa 100, i propri addetti da 14.000 dei primi anni del 2000 a 6.000 nel 2012.

“Tutto questo sarà possibile a condizione che le Istituzioni, le parti sociali e l’azienda collaborino nel trovare soluzioni efficaci per aumentare la competitività e rispondere efficacemente alle richieste dei mercati internazionali, soprattutto in un momento di difficile crisi ciclica”. reuters



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -