Italiano torturato e ucciso a Santo Domingo

santo domingo C_2_articolo_1100367_imageppSanto Domingo 14 Giungo 2013 – Sarebbe stato torturato e ucciso con una mazza, poi il corpo chiuso nel bagagliaio della sua auto. E’ morto così Francesco Ceron, 68enne bolognese, residente a Santo Domingo. L’uomo, trasferitosi sull’isola dopo essere andato in pensione, si era risposato con una ragazza del posto di 30 anni di meno, solo alcuni mesi prima.

Le nozze all’insaputa di tutti – L’uomo, ex titolare di un negozio di abbigliamento, aveva lasciato l’Italia per ricostruirsi una vita. Così, una volta giunto a Santo Domingo, si era sposato in terze nozze con una ragazza del posto. Una scelta, scrive il quotidiano bolognese Il Resto del Carlino, fatta all’insaputa di amici e parenti. Nemmeno i due figli di Ceron erano stati informati.

Le sue paure su un diario – Ad alimentare il giallo c’è anche una frase che l’uomo avrebbe scritto sul suo diario a metà aprile. “Sono caduto in trappola, questa è l’ultima cazzata che farò prima di morire”, si legge su una pagina. L’ultima su cui ha scritto qualcosa.

Tgcom24


   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -