Gli Usa ‘accerchiano’ la Siria, F-16 e batterie anti-missile in Giordania

obama13 giu. – Gli Stati Uniti ‘accerchiano’ la Siria. Gli Stati Uniti forniranno “sostegno militare” ai ribelli siriani nella guerra contro le truppe governative. E’ quanto hanno annunciato fonti ufficiali senza aggiungere dettagli.

L’amministrazione americana manterra’ inoltre schierati in Giordania caccia F-16 e batterie anti-missile Patriot, anche dopo la fine di giugno, quando si concludera’ l’esercitazione militare congiunta con Amman. A riferirlo e’ una fonte militare, sottolineando che la decisione e’ dettata dalle preoccupazioni degli Stati Uniti sulla situazione in Siria.
Dopo aver consultato la leadership giordana, l’amministrazione Obama avrebbe inoltre in programma di dispiegare un’unita’ di marines su navi anfibie .

“Le truppe di Bashar al-Assad hanno usato armi chimiche contro i ribelli e in questo tipo di attacchi sono morte fino a 150 persone”. E’ quanto sostiene la Casa Bianca. Il vice consigliere nazionale per la sicurezza Ben Rhodes ha spiegato che “secondo l’intelligence tra le armi chimiche usate dalle forze lealiste c’e’ il “gas sarin, in piccole quantita’ diverse volte l’anno scorso”. Cio’ significa che il regime siriano ha oltrepassato quella che il presidente Barack Obama aveva definito la “linea rossa”, azione porterebbe ad un approccio diverso degli usa alla crisi siriana. Rhodes ha infatti ricordato che “il presidente ha detto chiaramente che l’uso di armi chimiche e’ la linea rossa per gli Stati Uniti”.
Per questo motivo gli Usa assicureranno maggiore assistenza all’opposizione siriana, sia dal punto di vista politici che militare. Lo ha annunciato la Casa Bianca. Secondo gli americani invece non ci sono notizie affidabili in merito all’uso di armi chimiche da parte dell’opposizione.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -