UE: l’Italia faccia investimenti per la banda larga

banda12 giu. – L’Italia resta indietro rispetto all’Europa in materia di diffusione di internet ad alta velocita’. Soltanto il 14% delle abitazioni italiane nel 2012 aveva una connessione ad alta velocita’ (quantificabile come minimo 30 Mbps), a fronte di una media Ue del 53,8%.

Lo rileva oggi la Commissione Ue nel rapporto annuale sullo stato dell’economia digitale nei paesi Ue. La Commissione auspica quindi che “l’Italia promuova ulteriormente investimenti nelle infrastrutture per aumentare la disponibilita’ della banda larga ad alta velocita’” e sottolinea che in Italia l’operatore storico (Telecom Italia) nel gennaio 2013 “aveva una quota di mercato (51,4%) di molto superiore alla media europea (42,3%)”.
L’esecutivo Ue nota anche che l’Italia e’ al di sopra della media Ue sull’uso di internet mobile .



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -